GAZ BAR blues


Una stazione di servizio (il Gaz bar Champlain ) e la sua clientela abituale.

François Brochu (Serge Thériault) , detto il Boss, dirige il suo business al meglio con l'aiuto dei tre figli e del suo fedele amico, Gaston Savard (Gilles Renaud). Sfortunatamente per lui, i suoi due figli più grandi non hanno assolutamente alcun interesse nella stazione di servizio, che vedono come una prigione. Il figlio più grande, Réjean (Sébastien Delorme), sogna di diventare fotografo e viaggiare per il mondo per catturare le immagini del cambiamento della società. Guy (Danny Gilmore), il secondo figlio, pensa solo alla sua armonica e a suonare in gruppi blues nei locali.

L'autostazione si trova però in un quartiere povero, ben lontana dai grandi eventi da fotografare o dai jazz club della zona sud di Chicago. Il più giovane dei tre figli, Alain (Maxime Dumontier), sogna l'indipendenza. Vuole diventare adulto, essere almeno capoturno al Gaz bar Champlain . Ma suo padre non ne vuole sapere, perchè pensa che la zona sia troppo a rischio per lasciare tutto in mano ad un ragazzo di 14 anni.

Estranea alla routine quotidiana del gaz bar , Nathalie (Fanny Mallette), la figlia del Boss, non abita con il padre e con i fratelli, ma vive in un suo appartamento: è però presente nei momenti importanti della vita dei suoi familiari.


Prodotto da
Un film di
Louis Bélanger

con
Serge Thériault
Gilles Renaud
Sébastien Delorme
Danny Gilmore
Lorraine Dufour

Prodotto con il supporto finanziario di
Téléfilm Canada
Sodec
Fonds canadien de télévision Programme de droits de diffusion
Coop Vidéo dI Montréal
Crédit d'impôt cinéma et télévision (Québec)
Crédit d'impôt pour le film ou vidéo canadien (Canada)

e con la collaborazione di
Radio-Canada e diSuper Écran

Canada - 35 mm - 115 minuti colore - 1: 85 - Dolby digital

IL PRESS BOOK in PDF